Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_helsinki

Floraleda Sacchi

Data:

28/07/2015


Floraleda Sacchi

Famosa arpista italiana a Helsinki

Floraleda Scacchi

 

Definita artista di eccezionale talento, Floraleda Sacchi è riconosciuta come una delle più interessanti arpiste sulla scena internazionale. Dalla musica barocca a quella contemporanea, dal Romanticismo alla sperimentazione si rivela sempre convincente, comunicativa ed originale.

 

I suoi CD fanno già parte della storia musicale dell’arpa. Floraleda infatti ha inciso per le principali major discografiche (Decca, Universal, Philips e Deutsche Grammophon).

 Ha inciso anche per Tactus, Brilliant Classics, Musika Slovaka, Stradivarius e una collana per Amadeus Arte interamente dedicata a compositori che hanno scritto per lei (Portraits’ Collection).

 

Floraleda ha suonato in importanti sale e festival, tra cui: Carnegie Hall-Weill Recital Hall e Palazzo delle Nazioni Unite (New York), Gewandhaus-Mendelssohn Saal (Lipsia), Konzerthaus-Kleiner Saal (Berlino), Auditorium Binyanei Hauma (Gerusalemme), Sala Verdi (Milano), Matsuo Hall (Tokyo), Prefectural Hall Alti (Kyoto), Salle Varèse (Lione), Gasteig (Monaco), Concerts de la Croix Rouge (Ginevra), Gessler Hall (Vancouver), CBC-Glenn Gould Studio (Toronto), River Concert Series (Washington), Società del Quartetto Milano, Festival Musica no Museo (Rio de Janeiro), Auditorium della Conciliazione (Roma), ecc.

 

E’ stata solista con numerose orchestre (Neubrandenburger Philharmonic, Camerata Portuguesa, Milli Reasurans Oda Orkestrası, Orchestra Sinfonica di Roma, Orchestra Regionale Toscana, etc) con i grandi classici o con riscoperte e concerti poco eseguiti. È apparsa come solista con l’Orchestra Giovanile Italiana per il Concerto di Natale trasmesso su RAI 3 e in mondovisione. Nel 2013 ha registrato un nuovo concerto per arpa e orchestra d’archi composto da Manuel De Sica con la Filarmonica Toscanini (CD Brilliant Classics).

 

Curiosa e vivace, Floraleda ama sperimentare in altre forme artistiche come il teatro, il cinema, la danza, l’elettronica… Ha realizzato le musiche di scena che esegue dal vivo con Ottavia Piccolo per il monologo “Donna non rieducabile” (regia di Silvano Piccardi). Lo spettacolo ha superato le 100 repliche (dal Parlamento Europeo di Buxelles ai principali teatri italiani) ed è stato trasformato da RAI 2 in un film (regia di Felice Cappa). Il film è stato presentato alla 66° Biennale del Cinema di Venezia e commercializzato in DVD da PromoMusic.

 Il 19 ottobre 2014 verrà presentato al Festival del Cinema di Roma un altro film “I milionari” di Alessandro Piva. Le musiche di Andrea Farri per arpa ed elettronica sono eseguite da Floraleda.

 

Floraleda tiene masterclass in Europa, Stati Uniti e Canada (Westminister College – Salt Lake City, British Columbia University-Vancouver, New York University, Masterclass di Cervo, Masterclass di Camerino, ecc.).

 

Parallelamente alla musica ha studiato inglese, francese e tedesco. A 21 anni ha ottenuto il premio Harpa Award (Praga, 1999) per il suo libro su Elias Parish Alvars (Odilia Publishing), autore romantico per cui è tutt’oggi considerata l’esperto mondiale.

 

I suoi articoli sono apparsi in tutto il mondo su testate giornalistiche specializzate (American Harp Journal, Harpa, World Harp Congress Review) contribuendo alla riscoperta di vari autori (per es. Sophia Corri). Ha curato una ventina di edizioni musicali per l’editore Ut Orpheus.

 

Nata a Como, è stata ispirata dai dischi di Annie Challan a suonare l’arpa. Ha studiato con Lisetta Rossi, Alice Giles (Frankfurt a/M), Alice Chalifoux (Salzedo School, USA) e con Judy Loman (Toronto, Canada).

 

Tra il 1997 e il 2003 ha vinto 16 premi in competizioni musicali: Concorso UFAM (Parigi), Gioventù Musicale Italiana, Rovere d’oro, T.I.M. (Roma), Toronto Concerto Competition, Premio Galbiati (Milano), ecc.

 

 

 

Alcune Recensioni

 

Floraleda by Andrea Sirtori

 Una delle più promettenti arpiste sulla scena classica, oggi.


Music Media Monthly, Rick Anderson

 

Tra pezzi originali, alcuni in prima registrazione assoluta o primizie nella versione per arpa, la Sacchi s’inventa un capitolo affascinante della storia moderna dell’arpa.

Angelo Foletto, Suonare News e La Repubblica

 

La Sacchi ci regala la miglior esecuzione di arpa mai sentita.

Gil French, American Record Guide

 

Floraleda Sacchi strega l’anima.

Irene Krieger, Märkische Allgemeine Zeitung

 

Il suo modo di suonare fa letteralmente saltare fuori i pezzi verso l’ascoltatore con maggior gusto e interesse di un tipico recital per arpa.


Audiophile Audition, John Sunier

 

I brani possono essere noti, ma la Sacchi li investe di tale calore e dona loro un carattere così vivo e colorato che suonano completamente nuovi.

Music Media Monthly, Rick Anderson

 

La Sacchi è una musicista di prim’ordine con una tecnica eccellente e un ampio spettro di dinamiche.

Lynn Bailey, Fanfare

 

★★★★

 

 L’arpa di Floraleda Sacchi si sposa particolarmente bene alla logica minimalista di Philip Glass.

Andy Gill, The Independent

 

L’arte di Floraleda, spigolatrice e virtuosa, trasforma anche il prolisso in magica ipnosi.

Gian Maria Benzing, ViviMilano e Corriere della Sera

 

Musica per arpa e iphone più ipad? sì, e l’esito è emozionante, con il pubblico che alla fine di un programma tutto contemporaneo non smette di applaudire… strepitosa l’interprete, Floraleda Sacchi, tanto nei pezzi per strumento acustico, quanto in quelli per arpa ed elettronica, sgomitolati con espressiva agiatezza, in un fraseggio elegante e persuasivo.

Saponaro, Amadeus, sett. 2014

 

La Sacchi eccelle: può tessere una tela di note nel registro acuto dell’arpa, che ha fraseggio e chiarezza. E’ una fine esecutrice con un senso per come la musica d’arpa sta tra la sala da concerto e la musica da salotto, e ha un approccio serio e consapevole che rende interessante oltre ogni aspettativa anche la musica più leggera.


AllMusic, James Manheim

 

La musica è melodiosa, attraente e pieno di fascino femminile. Il modo di suonare della Sacchi è caldo e intuitivo.

All Music, Dave Lewis

 

★★★★

 

 C’è qualcosa nell’aspetto “giardino-zen” della musica di John Cage che si sposa particolarmente bene a queste interpretazioni dell’arpista italiana Floraleda Sacchi.

Andy Gill, The Independent

 

Questa è musica splendida e importante e suonata in modo avvincente e accattivante.

Classical Net, Mark Sealey

 

“L’arpa fluorescente di floraleda entra nel terzo millennio. […] Un recital svolto con eleganza e signorilità che ha mostrato una tecnica e un virtuosismo pregevoli, non disgiuni da un’intima e sofferta interiorità. Tutto all’insegna di un fine equilibrio.”

Cima, La Provincia

 

E’ stato interessante ascoltare Floraleda Sacchi solista con una grande orchestra in un concerto che valorizzava tutte sue le qualità liriche e la sua impressionante potenza sonora.

Nordkurier

 

Floraleda Sacchi è un’arpista completa con una personalità dinamica: è energica, intelligente, entusiasta e originale, qualità che contribuisco al suo meritato successo.

Judith Liber (direttore artistico dell’International Israel Harp Contest)

 

La giovane arpista italiana Floraleda Sacchi si è dimostrata una vistuosa del suo strumento ed ha conquistato il pubblico con le sue interpretazioni chiare e brillanti come filigrane, che hanno abbracciato tre secoli di musica.


Johann Vollmar, Oberbadisches Volksblatt

 

Il concerto a Carnegie Hall [Weill Recital Hall] è stato un messaggio al cuore e all’anima, quasi un’estasi musicale.

A. Ciappino, America Oggi

 

Floraleda Sacchi è un’arpista di grande talento: possiede una profonda ed intelligente musicalità e un rara e valida postura allo strumento. Dotata di un bellissimo suono, ha presenza scenica e una tecnica sicura sempre messa al servizio della musica.

Alice Giles, (Camberra School of Music, Australian National University)

 

Con Floraleda Sacchi l’arpa fa cantare Debussy [Danses pour Harpe et Orchestre]

La Provincia,  S. Lamon

 

Maristella Patuzzi et Floraleda Sacchi ont réuni leur virtuosité pour offrir à l’assistance un moment privilégié à la rencontre de la technicité et de l’émotionnel. […] Les vifs applaudissements à la fin du concert témoignaient de la connivence et de ce lien tacite que les deux artistes ont réussi à tisser entre elles et le public, ce lien indéfectible que tout vrai artiste est seul capable d’instaurer…

Le Temps (R. Medelgi)

 

Floraleda Sacchi è una musicista intelligente e completa. Arpista eccellente, possiede capacità tecniche e interpretative che le permettono di suonare con arte e trasporto.

Judy Loman (Curtis Institute, Philadelphia, USA)

 

Floraleda Sacchi dimostra eccellenti doti di facilità e scorrevolezza, tecnica e musicale, all’arpa.


Alice Chalifoux (Salzedo School, Camden, Maine, USA)

 

Ma la sorpresa inaspettata arriva grazie alle musiche di scena: scritte e suonate da Floraleda Sacchi. Abituati come siamo a musiche di scena che servono solo a coprire un buco o un cambio di scenografia ci troviamo qui felicemente spiazzati dall’unione stretta, dal ritmo con cui parola e suono si intrecciano, come in un melologo.

Paolo Furlani

 

Une soirée marquée par le romantisme, le lyrisme et la virtuosité. […] Des partitions riches et satinées dont le lyrisme et l’expressivité

Informazioni

Data: Mar 28 Lug 2015

Ingresso : Libero


470