Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_helsinki

Michele Cremaschi: Augmented Pinocchio

Data:

10/04/2014


Michele Cremaschi: Augmented Pinocchio

Festival Ruutia! 8 – 12.4.2014

Il programma del festival 2014 Michele Cremaschi: Augmented Pinocchio (Italia) Teatro del futuro dall’Italia! La storia di Pinocchio in questa magica versione combina l’abile teatro fisico ai multimedia di oggi. Illusioni meravigliose ed ologrammi interattivi porteranno lo spettatore ad una dimensione completamente nuova, in cui le avventure di Pinocchio prendono vita. Età: 7 + Durata: 50 min. Luogo: Hurjaruuth fase, Cable Factory, Una scala, 2 strato Gio 10.04. ore 18 Ven 11.4. ore 10

 

 

regia, interpretazione, interaction design: Michele Cremaschi

direzione scenografica Silvio Motta

direzione del movimento Serena Marossi

collaborazione tecnica Marco Amidani

oggetti di scena reali e virtuali a cura degli studenti al terzo anno di corso alla Libera Accademia di Belle Arti di Brescia

costumi di Elisabetta Cosseddu

Foto di scena Marco Riva

 

 

Augmented Pinocchio è uno spettacolo di un genere inedito che definiamo “Augmented Comedy”. Un ironico linguaggio del corpo – visual comedy – racconta coadiuvato da altri corpi più eterei, rappresentazioni digitali ma presenti nello spazio al pari di scene e corpi del mondo reale, senza bisogno di supporti fisici per la loro proiezione, “aumentando” la percezione della scena. I personaggi della storia sono interpretati ora dall’attore, ora dalla sua rappresentazione ologrammatica. E, operazione inedita per la scena teatrale, il corpo virtuale è capace di azioni e reazioni nei confronti dell’attore in carne ed ossa, ottenendo una interattività reale e non simulata, donando un alito di vita all’impianto scenico accompagnando lo spettatore in una magica dimensione illusoria. Moderne tecnologie mutuate dall’industria dei videogiochi tracciano in tempo reale il movimento dei corpi; specifici software agiscono e posizionano le scenografie e i personaggi virtuali, mettendo questo potente apparato al servizio del racconto e non per una autocompiacente performance tecnologica.

Il vecchio trucco teatrale del pepper ghost agli inizi del 900 veniva utilizzato per far apparire e scomparire magicamente gli attori in scena. Riveduto e corretto, con materiali e sistemi multimediali all’avanguardia, si presenta come una scena vuota, dove la tecnologia retrostante è totalmente celata. L’effetto è quindi per lo spettatore, è il materializzarsi sul palco di oggetti, corpi e scene in un gioco di verità e di illusioni separati da un labile confine.

L’ambientazione è legata al mondo della carta quale materia generatrice il racconto, il libro di Pinocchio, che diventa il comune denominatore di definizione estetica del progetto. Il mondo è generato da Geppetto/creatore che disegna le vicende del racconto animando i pezzi di carta/ materia prima che compongono i suoi abiti; man mano che la storia si sviluppa le forme della carta prendono il sopravvento sulla dimensione umana fino a svelare l’essenza dell’iniziazione del burattino Pinocchio che dovrà, per correre libero nel mondo, riconquistare il suo corpo in carne e ossa.

 

http://www.kaapelitehdas.fi/en/tapahtumat/2014/ruutia-festivaali

 

http://michelecremaschi.it/augmented-pinocchio/

 

Informazioni

Data: da Gio 10 Apr 2014 a Ven 11 Apr 2014

Ingresso : Libero


435